Luciano Bertoncini

Born in Feltre in 1939, Luciano Bertoncini, moved to Treviso and started working at the architect Vittorio Rossi‘s Studio gaining experience in building and design brands. In this period he designed the bed Zattera and the living rooms furniture Italian Look which contributed to define the Italian modern furniture. He met the designer Joe Colombo, art director at Elco, who included in his catalogue the coat-stand Gronda (winner of the 2nd prize at the Abet Print contest in 1971). After the unexpected Joe Colombo’s death, he realized the executive phase of his project for the exhibition “Italy : the new domestic landscape” at the Moma in New York. With his Office in Treviso, he engages in design and architecture. His collaboration with Aprilia brought out the project of the motorcycle Tuareg Wind, selected for the XIV° Compasso d’Oro contest. In the furniture branch, he collaborates with several companies and, with Bellato, his bed Onda has been selected for the X° Compasso d’Oro. He looks after the company image of Technogym, Seventy, Aprilia, Diadora, Invicta and Belstaff, projecting also their Mono Brand shops. In 1999, the city of Oderzo dedicated him a personal exhibition for his 30 years long activity, with a publication edited by Virginio Briatore, presented by Sergio Polano, RDE Ricerche Design Editrice.


Nato a Feltre nel 1939, Luciano Bertoncini si trasferisce a Treviso dove lavora nello studio dell’architetto Vittorio Rossi acquisendo esperienza nei settori dell’edilizia e del design. In questo periodo progetta il letto Zattera e i mobili per soggiorno Italian Look che per il loro contenuto innovativo contribuiscono a definire il mobile moderno italiano. Conosce il Designer Joe Colombo, che in veste di art director della ditta Elco, inserisce nel suo catalogo l’appendiabiti Gronda che vince nel 1971 il secondo premio al concorso Abet Print. Dopo l’improvvisa morte di Joe Colombo realizza la parte esecutiva del suo progetto per la mostra “Italy: the new domestic landscape” al Moma di New York. Con studio a Treviso, si occupa di design e architettura. Con la ditta Aprilia, ha progettato anche la moto Tuareg Wind, selezionata al XIV° Compasso d’Oro. Nel settore dei mobili progetta per varie aziende e, con la ditta Bellato, è stato selezionato al X° Compasso d’Oro con il letto Onda. Segue l’immagine aziendale di Technogym, Seventy, Aprilia, Diadora, Invicta e Belstaff di cui sta progettando anche i negozi monomarca. Nel 1999, la città di Oderzo gli ha dedicato una mostra personale dei suoi trent’anni di attività, con una pubblicazione curata da Virginio Briatore, presentata da Sergio Polano, RDE Ricerche Design Editrice.